Perché Sanremo è Sanremo!

Perché Sanremo è Sanremo non è mai stato così vero.

Ammetto un primo approccio distaccato, con annessa dichiarazione di snobberia a prescindere ma poi alla fine è arrivato il giorno e lo abbiamo guardato perché è così comfort zone che dopo una settimana complicata come questa ci è apparso all'orizzonte manco fosse la Madonna di Medjugorje!!! Così grazie agli occhi buoni dei tuoi coinquilini scopri che ci sono persone che veramente ci credono e che stanno per vedere realizzato un sogno e che sono giovanissimi e quindi ora, purificata dalla visione adulta delle polemiche, ci sono dentro completamente con aggiunta di un pezzettino di cuore. Sono mamma di una teen e di una quasi teen, loro sono le mie coinquiline, e qui ci si emoziona per il gioco di squadra, per le amicizie, per le storie che parlano anche a loro. Ci si emoziona quando il tono di voce cambia e tu non lo percepisci ma capisci che è una modalità che ha attirato la loro attenzione in un momento in cui non ci riesce quasi più nessuno. E scopri che questi personaggi che per noi sono sconosciuti sono i loro idoli da anni... si anni!!!  Che le canzoni che noi comuni mortali sentiamo in radio oggi per loro erano già hit 9 mesi fa. E allora realizzi che sono ancora più preziosi (non parlo da mamma ovviamente ma da super fan della teenageritudine in generale!!!). Questa generazione non è così ombrosa e gretta come i bigotti senza colore e poesia vogliono fare credere, è una generazione amorevole, che non si vergogna delle proprie fragilità, che non si fa strumentalizzare tirando fuori la forza al momento opportuno, una generazione che nonostante abbia sotto il naso una miriade di adulti disfattisti continua a trovare il bello seppur avvolti da un sottofondo mediatico che lascia il brusio di una lagna che ripete in continuazione che per loro non ci sarà niente. Una generazione che non si fa comandare! Seguono chi amano già da prima del successo popolare... non seguono l'onda ma la creano! E quando poi i loro idoli hanno successo planetario, il successo diventa anche il loro perché in queste persone ci hanno creduto prima di tutti.

Quindi per noi questo Sanremo è il Sanremo che deve dare spazio ai giovani, gustando la maestria dei grandi. Noi family Le Pezze abbiamo amato Fiorella Mannoia e Paola Turci ma ci schieriamo e facciamo il tifo per questi due tipetti qui:

  1. Michele Bravi
  2. Lodovica Comello
Ed è subito hashtag moment! #DiariodegliErrori #IlcieloNonMiBasta
February 10, 2017 by Vania Saponaro
previous / next